Ambiente, la gestione di 38 siti della Rete Natura 2000 ai parchi regionali

Di Redazione


La Giunta regionale del Lazio ha approvato stamattina una delibera, frutto di un passaggio condiviso in VIII Commissione consiliare, che affida la gestione di 38 siti della Rete Natura 2000 agli Enti di gestione delle aree naturali protette della Regione Lazio.

“Grazie al provvedimento odierno – spiega l’Assessore regionale all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati - viene avviata la definizione ufficiale di un sistema integrato e moderno, efficace ed efficiente per la conservazione e la tutela del territorio laziale dal punto di vista naturalistico. Inoltre, è sicuramente un importante riconoscimento per gli Enti di gestione regionali per il lavoro svolto sinora, nell’ottica della valorizzazione delle professionalità e del personale dei Parchi”.

Gli Enti coinvolti sono: Parco regionale Veio; Monte Navegna e Monte Cervia; Monti Cimini – Riserva naturale Lago di Vico; Nazzano Tevere Farfa; Parco Castelli Romani; Parco Bracciano Martignano; Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi; Parco Monti Lucretili; Parco Monti Simbruini; Parco Riviera di Ulisse; Roma Natura.

Foto: Regione Lazio



©RIPRODUZIONE RISERVATA