Conclusa la convenzione Legautonomie Lazio - Unitelma Sapienza. Intervista con il Prof. Donato Limone

di Maria Enrica Rubino

E' stato concluso l'accordo Legautonomie Lazio - Unitelma Sapienza, che prevede numerose agevolazioni economiche sulla tassazione per tutti gli enti locali associati, i dipendenti pubblici degli enti stessi e i cittadini residenti nei comuni del Lazio nostri associati. Ne abbiamo parlato con il Prof. Donato Limone, Ordinario di Informatica giuridica e Docente di Scienza dell'amministrazione digitale, Direttore del Dipartimento di Scienza giuridiche ed economiche dell'Università degli studi di Roma "Unitelma Sapienza". 


Professore, come nasce la Convenzione Legautonomie Lazio - Unitelma Sapienza?

La convenzione nasce con lo scopo di mettere a disposizione di tutto il mondo delle autonomie locali di Legautonomie Lazio il pacchetto formativo complessivo dell’Ateneo (corsi di laurea; master universitari; corsi di formazione) a disposizione degli interessati e con quote di accesso e di iscrizione particolarmente vantaggiose sotto il profilo economico. Ma l’altro obiettivo è quello che le due parti di questo accordo possono, di comune intesa, progettare e realizzare corsi di master e/o di formazione specifici per le esigenze delle autonomie locali.

Quali sono i vantaggi che Unitelma può garantire a tutti gli associati Legautonomie Lazio?

I vantaggi per gli associati (dipendenti pubblici degli enti locali, figli dei dipendenti pubblici, giovani residenti nei comuni del Lazio) sono molti e con una rilevanza economica per le famiglie (risparmi), che in questo periodo di crisi non possono che essere considerati positivamente. In particolare, gli iscritti ai corsi non solo sostengono costi minori di trasferimento e soggiorno per recarsi presso università non telematiche, ma soprattutto possono fruire di lezioni 24ore/24 tramite l’accesso alla piattaforma e-learning dell’ ateneo; possono rivedere le lezioni audiovideo tutte le volte che lo desiderano e tramite una postazione fissa, un tablet o uno smartphone; possono relazionarsi con i docenti tramite la rete e in tempo reale (email; forum; webseminar; oltre che in presenza presso le sedi dell’ateneo); possono fruire dell’assistenza di tutor disciplinari nello studio delle diverse materie; possono fare affidamento su di un gruppo di 45 docenti strutturati per i 5 corsi di laurea attivati (Corso di laurea triennale in Scienze dell’amministrazione e della sicurezza, con due Curricula: Organizzazione, sicurezza e investigazioni; Amministrazione e Organizzazione; Corso di laurea triennale in Scienze dell’economia aziendale, con due curricula: Economia aziendale; Economia delle aziende turistiche. Corso di laurea magistrale in Management delle organizzazioni pubbliche e sanitarie, con due curricula: Management ed e-government delle aziende pubbliche; Management delle aziende sanitarie. Corso di laurea magistrale in Economia, management e innovazione, con due curricula: Economia e management aziendale; Economia, tecnologia, innovazione. Corso di laurea a ciclo unico in Giurisprudenza.

C’è un corso di Laurea in particolare che vorrebbe consigliare agli amministratori locali?

Il corso di laurea triennale in “Scienze dell’amministrazione e della sicurezza”,strutturato per assicurare una formazione di base qualificata su tutti i temi della governance, della organizzazione e gestione delle risorse, dell’amministrazione digitale, del diritto del lavoro pubblico, della comunicazione pubblica. I temi dell’amministrazione pubblica moderna. I laureati in questo corso di laurea possono poi completare gli studi con la laurea magistrale in “Management delle organizzazioni pubbliche e sanitarie”. Diversi master di primo e secondo livello permettono una ulteriore specializzazione e per tutto rinvio al sito dell’ateneo (www.unitelma.it).

Legautonomie Lazio e Unitelma stanno progettando una serie di attività didattiche ‘ad hoc’ per amministratori e funzionari. Quali tematiche saranno trattate nei corsi di formazione?  

Siamo nella fase di progettazione di corsi di formazione finalizzati proprio agli amministratori pubblici e ai dipendenti degli enti locali su argomenti di attualità: la gestione associata delle funzioni; unioni dei comuni; amministrazione digitale; processi di semplificazione e digitalizzazione; servizi in rete; il modello dei dati per la programmazione, la direzione, il monitoraggio ed il controllo delle attività e dei progetti; la gestione sistemica delle risorse finanziarie; la qualità dei servizi; le nuove competenze e profili professionali dei dipendenti pubblici nell’epoca della società dell’informazione. I corsi saranno erogati in rete e strutturati sia per garantire una corretta base teorica sia per dare elementi utili per soluzioni concrete. I vantaggi di questi corsi sono esattamente quelli che abbiamo prima indicato relativamente ai corsi di laurea (costi molto contenuti e ottenimento di attestati di partecipazione utili per la formazione e la carriera dei dipendenti pubblici oppure di crediti formativi che possono essere utilizzati per iscriversi ai nostri corsi di laurea).